“La carriera di madre”: La demistificazione del ruolo materno in Paola Masino, Laudomia Bonanni e Anna Banti

Fiammetta Di Lorenzo, Duke University

La critica ha potuto leggere un testo come Nascita e morte della massaia di Paola Masino come una risposta, in chiave essenzialista, alla denaturalizzazione e meccanizzazione del corpo materno operata dal regime fascista. Il mio scopo è di fornire una lettura alternativa del romanzo di Paola Masino, mostrando come questo sia più vicino a una visione materialista della maternità e della “questione femminile.” Accanto al testo di Masino, prenderò in considerazione alcuni testi coevi di Anna Banti e un romanzo inedito del 1939 di Laudomia Bonanni, mossi tutti da un analogo intento demistificatorio.

Parole Chiave: femminismo materialista, maternità, essenzialismo, fascismo, romanzo di formazione

Download PDF

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.